La gara

CITTIGLIO-VARARO – LA GARA

La Cittiglio – Vararo è una gara regionale di corsa in salita su strada che si corre su  un percorso di 6,750 Km di lunghezza, che si sviluppa quasi completamente su asfalto fatta eccezione per  gli ultimi 150mt che si percorrono su sentiero corribile che conduce allo storico arrivo posizionato vicino alla Chiesetta di San Bernardo.

 Il dislivello complessivo è di poco inferiore ai 500 metri: partenza a quota 240 metri, arrivo in Vararo a 730 metri di altezza.

La partenza è posta in via Prolampo a Cittiglio. Dopo circa 1 veloce km da percorrere in piano tra le strette vie di Cittiglio, la gara imbocca la strada asfaltata che conduce verso il famoso Passo del Cuvignone.

Dopo circa 200 mt di salita è posto il traguardo volante che garantisce il premio al primo atleta e alla prima atleta che vi transita (a circa 1,2km dalla partenza).

 Da li in poi la strada sale in maniera dura e severa per circa 2 km con un susseguirsi di tornanti e brevi rettilinei. Questa è la parte più dura del percorso che termina dove è posto il ristoro .

Da li la strada si alleggerisce leggermente regalando agli atleti  un breve tratto quasi in piano. Proprio li si possono  riprendere forze ed energie per affrontare in maniera decisa i kilometri finali.

L’ultimo tornente del percorso apre la vista su ampi prati della piana di Vararo. Un bellissimo scorcio sulle nostre prealpi  accompagna gli atleti per gli ultimi 100mt di strada asfaltata prima della secca deviazione che li porterà nel  sentiero finale di circa 150 mt che conduce verso l’arrivo della Cittiglio-Vararo.

L’attuale percorso di gara è identico dal 1999 e questo da modo agli atleti di confrontare i propri tempi di anno in anno: la Cittiglio-Vararo non è solo una sfida contro gli altri ma è soprattutto una sfida contro sé stessi.

Il record del percorso maschile è detenuto da Severino Bernardini con il tempo di 25’55’’ (ed.2000) mentre quello femminile è di 29’56’’ ottenuto da IVANA IOZZIA nell’edizione 2004.